martedì 13 ottobre 2015

I vantaggi ottenibili dall'applicazione di facciate ventilate sono: • isolamento termo acustico: la temperatura in ambienti con isolamento a cappotto è sicuramente più costante nel tempo; nelle ore in cui l'impianto di riscaldamento viene spento, la parete restituisce il calore che ha assorbito durante la fase di funzionamento dell'impianto, rallentando gradualmente il raffreddamento dell'ambiente; • eliminazionedei rischi di fessurazione del rivestimento; • eliminazione del rischio di distacco dalle pareti per scollamento; • protezione della struttura muraria dall'azione diretta degli agenti atmosferici; • eliminazione dei ponti termici e conseguente risparmio energetico; • eliminazione della condensa superficiale; • efficienza nel tempo dell'isolante esterno, mantenuto perfettamente secco da una ventilazione ottimale; • facilità di posa in opera indipendentemente dalle condizioni climatiche; • manutenibilità e possibilità di intervento su ogni singola lastra del rivestimento esterno della parete ventilata; • diminuzione dei movimenti strutturali dovuti alle variazioni di temperatura esterna e delle dilatazioni differenziate tra i vari materiali che compongono un edificio; • minori costi di gestione per gli impianti di climatizzazione, grazie alle minori dispersioni termiche. Il rivestimento di una facciata è ciò che qualifica una struttura e ne comunica il suo senso all’esterno. In architettura è essenziale studiare il rivestimento delle facciate dal punto di vista estetico, senza trascurare un’attenta progettazione tecnica. Particolare attenzione, infatti, deve essere rivolta ai movimenti differenziali fra il rivestimento e il supporto, in relazione alle escursioni termiche. I rivestimenti di facciata hanno alcune grandi utilità: proteggono la costruzione portante dall’umidità, offrono la possibilità di montare un isolamento termico e consentono di configurare un edificio in maniera originale ed esteticamente gradevole. La realizzazione del rivestimento della facciata rappresenta dunque un compito complesso, che presuppone un know-how ad alta specializzazione. Assumono oggi grande rilevanza i sistemi tecnologici di progettazione e la realizzazione di una sottostruttura, laddove sono necessari sistemi di fissaggio, ventilazione e protezione antincendio. Tra i principali tipi di rivestimento, troviamo la facciata ventilata, un sistema che abbina caratteristiche estetiche pregevoli a efficaci vantaggi in termini di isolamento termico e acustico e quindi di risparmio energetico. LA STRUTTURA DELLE PARETI VENTILATE La struttura delle pareti ventilate è composta da più elementi che insieme sviluppano un vero e proprio sistema di riscaldamento e ventilazione naturale, oltre che rappresentare una fonte di investimento per il futuro della propria abitazione. Le pareti ventilate sono soluzioni costruttive multistrato che consentono l'installazione a "secco" degli elementi di rivestimento. Dall’esterno verso l’interno sono composte da: • un paramento esterno solitamente composto da lastre ceramiche o metalliche; • una camera d’aria; • una sottostruttura in alluminio. La sottostruttura in alluminio apporta stabilità all’intera applicazione, sostiene il paramento esterno e i pannelli che sono il vero isolante dell’intera struttura e ai quali è dovuto l’intero funzionamento della stabilità termica. Tra l’isolante e il paramento esterno è applicata un’intercapedine, lo strato di ventilazione, per agevolare l’effetto camino per il tiraggio dell’aria calda dal basso verso l’alto. Questo metodo riesce a coniugare due aspetti normalmente in contrasto tra loro: la tenuta all’acqua meteorica e la traspirabilità al vapore della parete stessa. Il posizionamento dell’isolamento all’esterno dell’edificio porta alla facile eliminazione dei ponti termici, proteggendo la struttura principale dalle variazioni termiche esterne (smorzamento dell’onda termica) ed elevando il comfort abitativo. Nella stagione invernale la facciata ventilata mantiene elevata la temperatura superficiale interna (prossima a quella dell’aria all’interno dei locali), evitando la formazione di condensa superficiale e la sgradevole sensazione indotta dalla bassa temperatura radiante dalle pareti. Nel periodo estivo l’effetto camino, innescato dall’innalzamento della temperatura nell’intercapedine a causa dell’irraggiamento solare, riduce la quantità di calore entrante nell’edificio. È possibile, inoltre, aumentare l’effetto di barriera al calore radiante, utilizzando colori chiari nel rivestimento esterno e ottenendo così una parziale riflessione della radiazione solare da parte del rivestimento. Il paramento esterno infine deve essere composto da materiali ceramici resistenti a eventi atmosferici, che presentino un’inalterabilità dei colori nonostante la permanente esposizione ai raggi solari e un livello di assorbimento e abrasione particolarmente basso. Degno di nota, inoltre, è l’incremento del potere fonoisolante di facciata, dovuto alla combinazione dello strato isolante con l’aria dell’intercapedine. Dal punto di vista strutturale, le pareti ventilate sono un vero e proprio sistema "a sbalzo" rispetto alle facciate tradizionali; infatti, la struttura metallica portante è fissata al muro dell'edificio mediante staffe e sistemi di ancoraggio che consentono l'assemblaggio di strati "indipendenti". Questo sistema di isolamento della parete esterna ha costi elevati, ma somma ai vantaggi della coibentazione a cappotto quello di un’ efficace ventilazione della struttura muraria. VANTAGGI DELLA FACCIATA SOSPESA VENTILATA • Lo schermo esterno ventilato protegge la struttura muraria dall'azione diretta degli agenti atmosferici. • Il posizionamento dello strato coibente continuo a copertura della parete muraria garantisce una diminuzione della dispersione termica eliminando la presenza di ponti termici e discontinuità di isolamento in corrispondenza di travi e pilastri di bordo. • La compensazione dell’umidità e l’isolamento sono assicurati in maniera ottimale, sia d’estate che d’inverno, anche a fronte di caratteristiche sfavorevoli del fabbricato. • La parete esterna solitamente non ha bisogno di un particolare pretrattamento e non è necessario che la parte esterna sia intonacata. • Ogni rivestimento di protezione dagli agenti atmosferici reagisce al clima e all’umidità con variazioni dimensionali. Un corretto ancoraggio permette di compensare la dilatazione e il ritiro del rivestimento, senza che si trasmettano sollecitazioni alla struttura. • La riflessione dei rumori esterni tende è favorita grazie alla realizzazione a strati di paramento, intercapedine e isolante, che determinano un certo assorbimento acustico. Ciò dipende, ovviamente, dalle caratteristiche di riflessione, assorbimento e trasmissione acustica dei materiali impiegati, nonché dal loro dimensionamento, spessore e posizionamento. • Le facciate ventilate possono anche compensare grosse tolleranze della muratura dell’edificio, come si è spesso verificato nel risanamento e nella riqualificazione di vecchi edifici. • Il rivestimento soddisfa gli standard antincendio dei regolamenti edilizi, sia come materiale da costruzione, che come componente per edilizia, in corrispondenza alle altezze prescritte. • Protezione ottimale contro gli urti e i colpi sia delle superfici piane che degli angoli e degli spigoli della facciata, a seconda della tipologia di materiale impiegato per il rivestimento. • L’isolamento termico può essere realizzato in modo variabile secondo i diversi regolamenti previsti in materia e le diverse esigenze specifiche di ogni edificio grazie anche alla facilità di posa in opera. • L’uso di materiali asciutti permette di disporre di valori fissi per il calcolo del punto di rugiada e per il ricavo dello spessore della coibentazione termica. • I rivestimenti delle facciate ventilate non richiedono il rinnovo della tinteggiatura esterna, che porta con sé i problemi di diffusione dell’umidità. • I pannelli possono essere facilmente sostituiti con pannelli della stessa tonalità e superficie. Inoltre è possibile prevedere sistemi di aggancio per vasche per fiori e la creazione di un vano tecnico per l'alloggiamento di impianti e canalizzazioni. • L’andamento delle fughe può essere progettato in maniera decorativa a seconda del reticolo, del colore dei pannelli e della costruzione. In questo modo è possibile anche effettuare la correzione estetica del fabbricato. I rivestimenti di facciata di tipo ventilato nascono con lo scopo di rispondere, con caratteristiche di elevata qualità estetica ed indiscussi vantaggi di isolamento termo-acustico, alla protezione di un edificio contro l'azione combinata di pioggia e vento neutralizzando gli effetti d'acqua battente sulla parete, mantenendone asciutta la struttura muraria. Infatti l'installazione del Sistema Granitech in facciata, sia per interventi di nuova costruzione che per ristrutturazioni di edifici esistenti, apporta notevoli vantaggi in termini di durabilità della parete e di efficienza energetica, soprattutto in caso di edifici che si sviluppano in altezza, isolati o fortemente esposti. Questo sistema di rivestimento, per le sue caratteristiche costruttive che determinano una camera d'aria tra parete e rivestimento, è caratterizzato da un "effetto camino" che attiva un'efficace ventilazione naturale (da cui nasce il termine facciata ventilata), assicurando notevoli benefici di rimozione di calore e umidità garantendo un elevato confort abitativo. In termini termoenergetici le pareti ventilate Granitech possono ridurre nella stagione calda il carico di calore sull'edificio, grazie alla parziale riflessione della radiazione solare da parte del rivestimento, alla ventilazione dell'intercapedine e all'applicazione dell'isolante, ottenendo così una sensibile riduzione di costi di condizionamento. Viceversa, nella stagione invernale, le facciate ventilate possono trattenere calore con risparmio in termini di riscaldamento. Proprio in virtù dei numerosi benefici e delle profonde innovazioni tecnologiche, la applicazioni ventilate Granitech stanno riscuotendo consensi sempre crescenti nel mondo dell'architettura contemporanea, lasciando libera interpretazione delle facciate in chiave moderna ed innovativa, che ben si concilia con le richieste progettuali e prestazionali più impegnative. Le pareti ventilate sono soluzioni costruttive multistrato che consentono l'installazione a "secco" degli elementi di rivestimento. Il sistema a facciata ventilata Granitech, rivestito con lastre in gres porcellanato, garantisce una valorizzazione estetico/prestazionale nettamente superiore rispetto alla muratura tradizionale. Con tale sistema è possibile creare un isolamento termico integrale avvolgendo e proteggendo l'edificio come fosse un "cappotto", senza gli svantaggi di quest'ultimo (l'esposizione agli agenti atmosferici, supporto al rivestimento e mancanza di aerazione dell'isolante). Il comportamento energetico complessivo che ne risulta minimizza le dispersioni e privilegia l'equilibrio termico riducendo ai minimi termini il fabbisogno energetico. Infatti, il posizionamento dello strato coibente continuo a copertura della parete muraria garantisce una diminuzione della dispersione termica eliminando la presenza di ponti termici e discontinuità di isolamento in corrispondenza di travi e pilastri di bordo, generalmente presenti nelle pareti convenzionali. Il paramento esterno "allontana" dalla parete muraria e quindi dagli spazi abitativi sia l'energia trasportata dalla radiazione solare, sia l'acqua piovana incidente, evitando il contatto diretto sul muro perimetrale che separa l'esterno dall'interno dell'edificio. Inoltre, la parete ventilata tende a favorire la riflessione dei rumori esterni grazie alla sua costruzione a strati di paramento, intercapedine ed isolante, che determinano un certo assorbimento acustico. Ciò dipende, ovviamente, dalle caratteristiche di riflessione, assorbimento e trasmissione acustica dei materiali impiegati, nonché dal loro dimensionamento, spessore e posizionamento e dal comportamento della struttura muraria dell'edificio. Concludendo, i vantaggi ottenuti dall'applicazione di facciate ventilate Granitech rispetto a pareti tradizionali sono:  eliminazione dei rischi di fessurazione del rivestimento;  eliminazione del rischio di distacco dalle pareti per scollamento;  protezione della struttura muraria dall'azione diretta degli agenti atmosferici;  eliminazione dei ponti termici e conseguente risparmio energetico;  eliminazione della condensa superficiale (la presenza dell'intercapedine d'aria facilita l'evacuazione del vapore acqueo proveniente dall'interno, favorendo lo smaltimento di eventuale umidità);  efficienza nel tempo dell'isolante esterno, mantenuto perfettamente secco da una ventilazione ottimale;  facilità di posa in opera indipendentemente dalle condizioni climatiche;  manutenzione e possibilità di intervento su ogni singola lastra in gres porcellanato;  creazione di un vano tecnico per l'alloggiamento di impianti e canalizzazioni. Dal punto di vista strutturale, le pareti ventilate sono un vero e proprio sistema "a sbalzo" rispetto alle facciate tradizionali; infatti, la struttura metallica portante è fissata al muro dell'edificio mediante staffe e sistemi di ancoraggio che consentono l'assemblaggio di strati "indipendenti" quali il rivestimento o parametro esterno e un materassino coibente, al fine di creare un'intercapedine d'aria. L'effetto della ventilazione diviene massimo quando questa riesce a essere efficiente sull'intera facciata richiedendo, necessariamente, un dimensionamento dell'intercapedine tale da ottimizzare le prese e gli sfoghi. I vantaggi I sistemi di facciata ventilata Mirage si sono consolidati nell'architettura moderna sia per nuovi progetti che nel recupero di edifici già esistenti, rappresentando una tecnologia di sicuro riferimento per affidabilità e flessibilità progettuale. Numerosi sono infatti i milioni di mq di prodotto Mirage posati in facciata in tutto il mondo. I vantaggi che offre una facciata ventilata in gres porcellanato rispondono a diverse esigenze: estetiche, funzionali, ambientali ed economiche. • Protezione dall'acqua Protegge le strutture murarie dall'ingresso dell'acqua piovana e del ghiaccio, con una conseguente riduzione dei costi per interventi di manutenzione. • Risparmio energetico Produce un notevole isolamento acustico e termico, limitando la dispersione del calore nei mesi invernali e l'eccessivo assorbimento in quelli estivi, con un evidente risparmio energetico. • Maggiore salubrità dell'ambiente Mantiene salubre l'ambiente favorendo la dispersione dell'umidità presente all'interno dell'edificio. • Assenza di deterioramento estetico e tecnico nel tempo Non assorbe la polvere e lo sporco, non subisce la corrosione dell'inquinamento e assicura la stabilità cromatica delle superfici alla luce e agli eventi atmosferici. • Ideale nelle ristrutturazioni La facciata ventilata viene applicata sopra l'intonaco esistente senza risanamenti altrimenti necessari e, in breve tempo, si ottiene il duplice vantaggio di una rivalorizzazione dell'immagine e un adeguamento ai comfort più moderni. • Massima creatività progettuale In termini di creatività progettuale, è a disposizione una vasta gamma di materiali e finiture per le soluzioni più articolate e sofisticate. VANTAGGI DELL'ISOLAMENTO TERMICO A CAPPOTTO NELLE FACCIATE VENTILATE Isolamento uniforme dell'edificio, senza ponti termici, eliminando quelle zone, normalmente in corrispondenza dei solai, in cui l'isolamento è inferiore e la conseguente alta trasmissione di calore, aumenta i costi di climatizzazione o il disagio negli ambiente interni. Eliminazione della formazione di condensa sulla facciata interna della parete in corrispondenza del ponte termico. Questo perché nella stagione fredda, in quella zona si creano temperature più basse, rispetto al resto dell'ambiente, e quando associate ad un aumento dell'umidità si determinano sulle pareti macchie di condensa ed eventualmente muffe. Eliminazione del vapore acqueo prodotto all'interno dell'edificio senza ostacoli e barriere. Diminuzione dei movimenti strutturali dovuti alle variazioni di temperatura esterna e delle dilatazioni differenziate tra i vari materiali che compongono un edificio. Migliore restituzione del calore assorbito dalle stesse. La temperautra in ambienti con isolamento a cappotto è sicuramente più costante nel tempo; nelle ore in cui l'impianto di riscaldamento viene spento, la parete restituisce il calore che ha assorbito durante la fase di funzionamento dell'impianto, rallentando gradualmente il raffreddamento dell'ambiente. Minore spessore della parete non essendo necessaria la controparete di tamponamento interna. Minori costi di gestione per gli impianti di climatizzazione, grazie alle minori dispersioni. Scelta del tipo e dello spessore dell'isolante termico in funzione delle condizioni ambientali dell'edificio. Miglioramento dell'abbattimento acustico in conseguenza della costruzione a strati della facciata ventilata ed all'utilizzo di materiali fono assorbenti. VANTAGGI DEL PARAMENTO ESTERNO NELLE FACCIATE VENTILATE L'ampia gamma di colori e formati di lastre in ceramica tecnica FMG Fabbrica Marmi e Graniti che donano valore estetico all'edificio. Una omogeneità di caratteristiche tecniche ed estetiche non possibili nelle pietre di cava, che possono avere variazioni notevoli tra lastra e lastra. Questo grazie alle materie prime estremamente selezionate e al ciclo di produzione tra i più moderni, coperto in alcune sue parti da brevetti di proprietà FMG. L'utilizzo di lastre con spessori inferiori a quelli necessari per i materiali di cava d'uguale dimensione. Questo consente di diminuire notevolmente il peso del paramento applicato all'edificio, e quindi l'adozione della parete ventilata anche nelle ristrutturazioni dove non sono possibili eccessivi aggravi di carico grazie all'elevata resistenza meccanica della ceramica tecnica. VANTAGGI DELL'INTERCAPEDINE D'ARIA VENTILATA Condizioni sempre ottimali dell'isolante, grazie al movimento d'aria nell'intercapedine determinata tra il paramento esterno e lo strato coibente. Rimozione dell'umidità presente nella muratura. Riduzione della trasmissione di calore verso l'interno dell'edificio nelle stagioni più calde. Il paramento esterno assorbe il calore riducendo la trasmissione all'isolamento termico che, a sua volta, ridurrà la trasmissione alla muratura, e di conseguenza all'ambiente. Si consideri che nella stagione calda il paramento esterno di una facciata esposta a sud può raggiungere anche gli 80° C. VANTAGGI NELL'ESECUZIONE DELLA POSA IN OPERA DELLE FACCIATE VENTILATE E' eseguita da squadre specializzate nella posa di pareti ventilate che rispettano il progetto esecutivo elaborato. La posa in opera avviene a secco, quindi le condizioni atmosferiche di cantiere non modificano la qualità delle facciate ventilate e la sicurezza del sistema.